Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Temi e dibattiti’ Category

Risultati immagini per metalmeccanici jpg

Una proposta innovativa: per il rinnovo dei contratti di lavoro, la IG Metall (sindacato dei metalmeccanici tedeschi) chiede un aumento del   6 per cento della paga e la possibilità di scelta di un orario di lavoro più breve.

(altro…)

Annunci

Read Full Post »

Papa Francesco non finisce mai di stupirci e di provocare la nostra mentalità imborghesita e a disporci a una nuova mentalità. Il discorso tenuto oggi, venerdì 20 ottobre 2017, ricevendo i partecipanti alla riunione della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali presso il Vaticano che si occupava del rapporto tra “mercato, stato e società civile”, il Papa ha voluto sottolineare che la diseguaglianza e lo sfruttamento non sono una fatalità e che due sono le principali cause di esclusione agiscono oggi nel mondo. “L’incremento endemico e sistematico della disuguaglianza e dello sfruttamento del pianeta” e l’assenza di “lavoro degno per la persona umana”.

Richiamando il ruolo della società civile, il Papa ha invitato a un impegno per “civilizzare il mercato” e per ripensare la figura e il ruolo dello Stato-nazione”, secondo il principio di sussidiarietà.

(altro…)

Read Full Post »

 

UNIONE EUROPEA: LE DIFFICOLTA ATTUALI

Continuiamo a sperare che l’Unione Europea riprenda slancio, ma questo non sembra avvenire destando non poche preoccupazioni.

Domani e dopodomani si terrà a Bruxelles il summit autunnale dell’UE che dovrà affrontare notevoli problemi. L’ Europa e non mi sembra stia navigando con il vento in poppa come pronosticato dal Presidente Jean-Claude Junker, a metà settembre, davanti all’europarlamento, Ci sono al contrario ci sono spifferi violenti che provengono dal Regno Unito con il quale i negoziati sulla Brexit sembra abbiano imboccato in vicolo chiuso, le scosse elettorali provenienti da diversi paesi, la difficoltà dei rapporti con le nazioni dell’est.

(altro…)

Read Full Post »

CRONACA SINDACALE 1

LA CONFEDERAZIONE INTERNAZIONALE DEI SINDACATI INVITA IL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE A SOSTENERE L’AUMENTO DEI SALARI

Sono stato accusato di essere fuori dalla realtà in quanto continuo a sostenere la necessità di un amento dei salari e una distribuzione del reddito a favore del lavoro per compensare quella che è andata in questi anni di crisi verso il capitale. La mia posizione è tutt’altro irreale se viene sostenuta dal Presidente della Bce Mario Draghi è da altri autorevoli economisti, inoltre rilevo che anche la Confederazione Internazionale dei sindacati (CSI), si è rivolta, in occasione della recente riunione, all’ONU sostenendo l’esigenza di misure che producano, attraverso un incremento salariale, una nuova distribuzione dei redditi in tutto il mondo.

(altro…)

Read Full Post »

Il sindacato tedesco dei metalmeccanici (IG METAL) tra pochi giorni presenterà la piattaforma per il rinnovo del contratto di lavoro, in cui si chiede un aumento del salario del 6%. I datori di lavoro, dopo anni di restrizioni salariali, si attendevano una richiesta di questo genere, ma ciò che maggiormente li ha stupiti e preoccupati è la riapertura della questione degli orari.  Il leader dell’IG Metal Jörg Hofmann ha recentemente affermato che il rinnovo del contratto oltre alle normali questioni salariali e normative, intende spingere verso significative riduzioni dell’orario di lavoro.

(altro…)

Read Full Post »

Come molti, sono inquietato nel vedere il ripetersi di potenti catastrofi naturali e mi sento vicino vicino al dramma delle persone colpite dal terremoto in Messico e dell’uragano “Irma” nei Caraibi e per quello che si prevede a Miani negli USA.

(altro…)

Read Full Post »

Articolo Pubblicato su : IL DUBBIO” 1 Settembre 2017

COME SONO CADUTE LE BARRIERE CHE ARGINAVANO L’INTOLLERANZA

L’odio è un sentimento che da sempre appartiene alla dimensione umana. La consapevolezza che non tutti i sentimenti umani tendono al positivo non ci esime dal verificare come questi vengono declinati nella realtà in cui viviamo. Anche su questo terreno ci troviamo a fare i conti con profondi cambiamenti e in particolare sono venute meno quelle forme di controllo e di orientamento morale che trattenevano l’insofferenza e la trasformazione del rancore e del risentimento in odio. Un tempo l’odio era bandito o per lo meno tenuto nascosto, oggi lo si può manifestare liberamente

Viene indirizzato verso i politici che sono indicati come tutti corrotti e inadeguati, i sindacati come incapaci di tutelare il lavoro  e poi in modo sempre più esteso verso gli immigrati accusati di rubarci la casa, il lavoro e di occupare i nostri spazi vitali e sociali.

Si odiamo gli altri, i diversi  per cultura , aspetto e stili di vita: l’odio e la sua figlia primogenita l’intolleranza si riversa sulle donne ( cosa vogliono ancora?); sugli ebrei ( basta con questa storia del genocidio) ; sui Rom e i nomadi ( tutti ladri e irregolari ); sugli omosessuali ( ma che non si facciano vedere ) e ora , sull’onda dell’immigrazione, verso gli islamici che dovrebbero andarsene anche se vivono in Italia da molto tempo e parlano la nostra lingua ( il terrorismo non è forse islamico?)

(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »