Feeds:
Articoli
Commenti

Sotto il titolo “ LAVORARE MENO LAVORARE TUTTI “ il quotidiano “ IL DUBBIO” diretto da Piero Sansonetti pubblica una mia riflessione . Fatemi sapere cosa ne pensate.

Continua a leggere »

Alcuni amici mi hanno chiesto di poter avere l’intervento che ho svolto a Cevo in Vallecamonica in occasione del  settantaduesimo anniversario di uno degli episodi più drammatici della rappresaglia contro le azioni della Resistenza. I fascisti della Guardia Nazionale Repubblicana diedero fuoco al paese di Cevo, in Valle Camonica, dove i partigiani si erano dati appuntamento per il funerale di un giovane loro compagno. Vennero torturate e uccise sei persone, incendiate e distrutte centocinquanta abitazioni, molte furono depredate. Di seguito il mio intervento.

Continua a leggere »

INQUIETUDINI

INQUIETUDINI

Oggi sui quotidiani viene dato molto spazio a due personaggi della politica: Donald Trump e a Recep Tayyip Erdogan. Non commetto l’errore di compararli poiché presentano condizioni, modi e luoghi estremamente diversi, ma, confesso, che mi inquietano tutti due e spero che uno non diventi presidente degli Usa e che l’Unione Europea riesca a trattenere dai suoi propositi, l’altro.

Continua a leggere »

Su www.project-syndicate.org ho trovato un articolo molto interessante sul quale vale la pena riflettere.

COME AFFRONTARE ALCUNE QUESTIONI CHE SEGNANO LA VITA DI TANTI BAMBINI NEL MONDO

Continua a leggere »

Non so… forse è il fatto che invecchiando, ma troppe volte fatico a cogliere il senso di molte delle questioni politiche attuali. Oppure, più semplicemente, non me le spiegano bene.

Domenica ho letto su L’Unità l’intervista a Fioroni, dove il contenuto è ben riassunto dal titolo: “al Pd servono i moderati” e dove Fioroni candida i cattolici democratici a svolgere il compito di recuperare l’elettorato moderato. Non ho capito il perché di questa equiparazione tra cattolici e moderati. Le persone che fanno riferimento alla confessione cattolica o alla cultura che da essa si emana sono una realtà molto composita e plurale ed è un errore cercare di ridurla a una sola categoria politico-sociologica.

Continua a leggere »

Ad osservare con attenzione ciò che la Brexit sta introducendo nelle politiche economiche degli stati europei e non solo in essi e nelle culture politiche e sociali, si può dire che siamo all’inizio di una fase che segnerà la fine del liberismo.

Continua a leggere »

L’Inghilterra lascerà l’Unione Europea. Nei prossimi giorni verremo sommersi da commenti e analisi, non credo però che vi possa essere una univoca valutazione. anzi dovremmo imparare a tenere conto delle diverse analisi e coscienti che le implicazioni di questa scelta potranno essere diverse. Gli scenari non sono cero dei migliori e le preoccupazioni molte. Non sappiamo cosa succederà al Regno unito e se riuscirà a mantenere la sua unità. In Scozia e in Irlanda del Nord ha prevalso nettamente la volontà di restare legati all’Ue, e già si stanno facendo avanti logiche indipendentiste, ma anche le voglia di succede all’Inghilterra nei rapporti con l’Ue. Più problematica appare la situazione dell’Irlanda dove il ripristino dei confini tra le l’Ulster britannico   e l’Irlanda potrebbe rialimentare vecchie tensioni.

Continua a leggere »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 8.015 follower